STORIA DI LONDRA




 


 


Le origini della città risalgono forse ad un centro preromano al quale i Bretoni avrebbero dato il nome di Liun-Dun (= città del lago) ma è certo che nel sec. I dopo cristo. i Romani avevano fatto di Londinium un fiorente centro commerciale per il traffico fra la Britannia e il continente. Le fonti storiche sono scarse; solo Tacito negli Annales ne ricorda il vasto emporio da cui si dipartivano le vie romane che conducevano a Verulamium (St. Albans) e a Camulodunum (Colchester).
Nel 122 forse la visitò Adriano; nel 296 l'arrivo tempestivo della flotta romana di Costanzo Cloro le risparmiò il saccheggio da parte dei mercenari di Allecto, uccisore dell'usurpatore Carausio, che l'avevano occupata. Il generale Teodosio la libera nel 368 dalle incursioni di Picti e Scoti, poi, dopo che le legioni romane abbandonarono nel 409 la Britannia, al tempo di Onorio, per un paio di secoli cala il silenzio su Londra., giustificato forse dalle invasioni barbariche. Ma è certo che nel 604, quando si ritrovano sue notizie la città di Londra è un centro importante, capoluogo dei Sassoni che avevano occupato la regione convertitisi al cristianesimo, eretta a vescovado e suo primo vescovo fu Mellito. Nel sec. VIII l'attività commerciale di Londra è ostacolata dai Danesi con le loro invasioni: periodo arduo di lotte durate oltre due secoli durante i quali la città, mantenne la sua indipendenza. Da re sassoni Londra ebbe le prime carte di franchigia e forse il potere fu diviso fra l'alta autorità ecclesiastica e i rappresentanti del ceto mercantile.
leone trafalgarQuesta difesa della città nelle sue libertà fu continuata sotto le successive dinastie dei Danesi, dei Normanni e dei Plantageneti. Quando Guglielmo il Conquistatore, vincitore ad Hastings 1066, s'impadronì del regno, riconfermò i diritti della città, e divenne capitale del regno unificato, crebbe d'importanza e di floridezza di fronte alle altre città. Distrutta da un incendio nel 1077, venne immediatamente ricostruita. Nuovi privilegi le vengono accordati nel sec. XII ed è di quell'epoca la sua nuova forma di amministrazione, poco diversa da quella attuale: il primo magistrato della città ebbe il titolo di portreeve, cambiato poi in quello di bailiff e infine in quello di lord mayor. Mercanti e banchieri italiani soprattutto, francesi, fiamminghi, tedeschi affluiscono intanto fra le sue mura. Nel sec. XIII un fervore religioso dà a Londra numerosi conventi e vi sorgono molte chiese ma la carestia del 1258 fa 20.000 vittime, la strage degli Ebrei nel 1274, una nuova carestia dal 1314 al 1317, la peste del 1348 e del 1361 colpiscono duramente la città che tuttavia continua ad ingrandirsi e, sotto i Tudor (1485-1603) e più ancora sotto la dinastia degli Stuart, diventa il più importante centro politico ed economico del regno. Un terremoto nel 1580, la pestilenza del 1583, un nuovo morbo al principio del regno di Giacomo I e un altro agli inizi di quello di Carlo I decimano ancora la popolazione. Sotto Elisabetta, la regina animatrice dei traffici, la città continua la sua ascesa ma la terribile peste del 1655 fa perire circa 200.000 cittadini. Lo sviluppo del suo porto, la nascita delle grandi compagnie commerciali, l'accentramento di tutto il commercio con l'estero saranno completati, nell'anno 1694, dalla fondazione della Banca d'Inghilterra. L'incremento demografico fu dovuto allo spostarsi delle masse operaie dalla città verso i distretti carboniferi per l'introduzione delle macchine nella grande industria. La cinta urbana si amplia e Londra estende i suoi tentacoli sui centri urbani vicini e li assorbe. Arriva l'epoca vittoriana e della valorizzazione del vasto impero coloniale che porta London. ad essere il maggior mercato internazionale, l'esposizione industriale mondiale del 1851 ne coronerà il successo. Le due guerre mondiali elondra le crisi che ne seguirono apportarono non poco pregiudizio ai traffici della città. Nel corso della seconda guerra mondiale, dopo il crollo della Francia, Londra conobbe ore tragiche con gli indiscriminati bombardamenti intensificati in vera e propria battaglia di Londra fra l'agosto e il novembre 1940 - che danneggiarono quasi 1,5 milioni di abitazioni. Oggi, demograficamente e commercialmente, Londra ha ceduto la sua supremazia a New York.

Copyright © 2007 venice-bb-hotel